22 julho 2008

Repubblica — 18 luglio 2008 pagina 12 sezione: PALERMO Moda, a Mondello non sbarca il tanga


TANGA brasiliano? No grazie, meglio i laccetti del classico triangolo o le culotte che lasciano scoperte le natiche ma sono un po' più caste del tradizionale tanga. A Mondello vince il bikini a triangolo e sbarcano il "tankini" e l' intero bikini. Ne sa qualcosa Fabiola Fernandes, stilista di San Paolo del Brasile e palermitana d' adozione che approdata in Sicilia due anni fa ha dovuto adattare ai volumi europei i modelli brasiliani anche se ha conservato le fantasie esplosive, e i colori solari. Anche questo è un segnale. Difficile piazzare tra le palermitane il costume ridotto che impazza sulle spiagge di Rio. Probabilmente perché quei costumi lasciano ben poco all' immaginazione. «Per riuscire a centrare il mercato della donna mediterranea - spiega la Fernandes, che ha un atelier in via Agrigento 15 A - ho rinunciato a vendere solo i classici brasiliani, che per le siciliane sono troppo ridotti. Anche i triangoli, devono essere più abbondanti per incontrare il gusto delle siciliane. Quest' anno la tendenza è il bikini a fascia, sempre sgambato ma meno nudo del brasiliano». La collezione 2008 della Fernandes che è stata presentata anche a Milano lo scorso settembre e adesso spopola sulle spiagge più chic di Panarea e Riccione si chiama "Gosto e Gusto" ed è dedicata ai vitigni siciliani e ai colori delle uve che producono i più famosi elisir dell' Isola. Così, il Nero d' Avola è un elegante bikini viola mentre la Malvasia delle Lipari un due pezzi a fascia, stretto da maliziosi fiocchi, con una fantasia di pesciolini bianchi su sfondo giallo. I prezzi vanno da 60 a 90 euro per i bikini, mentre gli abitini dopo mare e i parei coordinati si aggirano tra gli 80 e i 110 euro. «Nel mio atelier ho anche un assortimento di tanga e l' ancora più nudo "slip a filo" - continua la stilista - ma la richiesta è molto ridotta». Completano il look i cappelli di paglia e le borse realizzati con foglie di palma e di banana ed accessori creati con semi di frutti brasiliani tutti fatti a mano. Anche a Mondello, si acquistano e si portano con più facilità i bikini a triangolo che hanno lo slip fermato da laccetti. «Ce li chiedono non solo le giovanissime ma anche le signore - racconta Adelaide Graziano, titolare del negozio Duck in via Mondello - e persino chi è un po' più rotonda e non se lo potrebbe permettere. Lo slip va portato basso, il triangolo può essere anche leggermente imbottito. Il colore più in quest' anno è il viola ma c' è un grande ritorno del bianco, il colore che fa spiccare di più una bella pelle abbronzata». Le ragazze chiedono anche le culotte brasiliane, che lasciano scoperti i glutei mentre le signore alla fascia che appiattisce il seno, preferiscono il push up e il balconcino.
E i costumi interi che non sembrano essere tornati di moda. «Li chiedono in poche - dice la Graziano - giusto per essere più eleganti anche in spiaggia». Sono invece un tripudio di fantasie, fiori e applicazioni di strass e perline, i bikini che propone in piazza Mondello Tata Blue, uno dei negozi storici della borgata. Per le appassionate dello stile dark lady in spiaggia, c' è pure un modello con piccoli teschi su fondo viola. «è un costume adatto a una donna più anticonformista e originale stanca del solito due pezzi nero o bianco - spiega Silvia Grass, che da 35 anni vende accessori da mare e ormai sta lasciando il testimone al figlio Manfredi Liga - tra un tanga e uno slip più vestito, in spiaggia le nostre clienti preferiscono quest' ultimo e tra il triangolo e il balconcino, un reggiseno più costruito. I modelli brasiliani esagerati a Palermo non si vendono». Molto vendute tra le giovanissime anche le linee sportive con le culotte a vita bassa che scoprono i glutei e possono avere un reggiseno sostenuto dal ferretto. In spiaggia, le bagnanti si dividono tra triangolo e balconcino. Che il bikini a triangolo sia preferito tra le bagnanti a Mondello lo conferma pure Carmela Ingrao, titolare del negozio "La casa del costume" lungo viale Regina Elena, punto di ritrovo di parecchie signore e giovanissime. «Dipende comunque dalle clienti - dice - anche la fascia a esempio è molto richiesta dalle più giovani. Noi abbiamo pure i ridottissimi tanga ma non sono più tanto richiesti». Le new entry della stagione sono l' intero bikini, un due pezzi coloratissimo che si può portare anche annodato al centro come costume intero. E c' è pure il "tankini", più vestito di quanto potrebbe sembrare dal nome: è un top in lycra che si indossa sopra lo slip a mare ma dopo il bagno può essere sfruttato su una gonna o un paio di jeans. Ma chi lo porta? «Ce lo chiedono le giovani mamme - conclude la Ingrao - che hanno appena avuto un bambino e magari ancora non sono rientrate in piena forma». Insomma tutto e di tutto. Tranne che il tanga brasiliano. Che resta un pensiero esotico. E lontano. - ISABELLA NAPOLI
Postar um comentário